Dal CIIE 2019 scopriamo VECHAINTHOR pro-blockchain per la supply chain

La piattaforma pubblica VECHAINTHOR VECHAIN ha svelato un nuovo sistema di tracciamento per l’industria alimentare.

In un pubblicato sul blog ufficiale il 7 novembre 2019, la società ha confermato di essere al lavoro sul progetto Foodgates“, insieme al gruppo di certificazione alimentare DNV GL e ad ASI Group.

VeChain “beneficiario diretto” della posizione pro-blockchain

L’annuncio originale è arrivato durante la China International Import Expo (CIIE) in corso a Shanghai.

L’immutabilità delle blockchain pubbliche abbinata ad informazioni verificabili rende questa soluzione davvero unica“, ha commentato il COO di VeChain Kevin Feng.

VeChain ha rivelato che Foodgates è già in azione durante l’importazione di carne francese in CINA per un evento cui hanno partecipato il presidente francese Emmanuel Macron e quello cinese Xi Jinping.

Come segnalato da Cointelegraph, recentemente la Cina si è schierata ufficialmente a favore della tecnologia blockchain, e anche lo stesso Xi ne ha sollecitato l’uso in un discorso a fine ottobre.

Inoltre, la potenza asiatica potrebbe diventare il primo paese al mondo a rilasciare la propria central bank digital currency (CBDC). Dopo le parole di Xi, i media locali hanno iniziato ad informare i cittadini sulle possibili implicazioni legali a cui si va incontro criticando la blockchain o definendo la tecnologia una truffa.

Essendo un provider globale di piattaforme basate su blockchain con risorse significative in Cina ed Europa, VeChain sarà un diretto beneficiario di questo cambiamento rialzista da parte della seconda economia più grande al mondo“, recita il post.

VeChain, la principale piattaforma blockchain pubblica per le imprese, ha partecipato al China International Import Expo 2019 (CIIE) . Tenuto dal 5 novembre al 10 novembre 2019, il CIIE 2019 è un’importante iniziativa del governo cinese per fornire un fermo sostegno alla liberalizzazione degli scambi e alla globalizzazione economica e aprire attivamente il mercato cinese al mondo. L’evento ha attirato più di 3.000 aziende provenienti da oltre 150 paesi e regioni, tra cui 250 delle società Fortune 500 come Qualcomm, Panasonic, LVMH, Samsung e Bombardier.

Nel primo CIIE, VeChain ha presentato varie soluzioni blockchain a potenziali clienti aziendali e funzionari governativi. Quest’anno, insieme al suo partner strategico DNV GL, VeChain ha annunciato una collaborazione tripartita con il Gruppo ASI per avviare la prima soluzione di logistica e commercio transcontinentale alimentata dalla blockchain pubblica VeChainThor per l’industria alimentare e delle bevande chiamata Foodgates . È la prima soluzione nel suo genere in quanto è alimentata da una blockchain pubblica con informazioni verificate e certificate sull’intero ciclo di vita dei prodotti monitorati, come dalla selezione della mucca, la macellazione, l’imballaggio, la spedizione intercontinentale fino ai ristoranti per prodotti a base di carne bovina. L’annuncio è stato fatto il 7 novembre, durante la conferenza stampa organizzata dalFrance France Committee , che appartiene al Mouvement des Entreprises de France (MEDEF) , la principale rete di imprenditori in Francia con oltre 750.000 aziende associate.

Due giorni prima della conferenza stampa, il 5 novembre 2019, il presidente francese Emmanuel Macron ha partecipato alla cerimonia di apertura della CIIE e ha discusso di vari modi per promuovere la cooperazione pragmatica con il suo omologo cinese, il presidente Xi Jinping, in occasione del 55 ° anniversario delle relazioni diplomatiche Cina-Francia. Nel frattempo, il presidente cinese Xi Jinping e la delegazione cinese hanno avuto una sessione di degustazione dell’etichetta Limousin Rouge Beef della promozione Limousin introdotta dal presidente Macron.Questa carne è stata importata grazie alla prima soluzione di logistica e commercio transcontinentale Foodgates, basata sulla blockchain pubblica VeChainThor sviluppata congiuntamente da ASI Group, VeChain e DNV GL. Questo evento è particolarmente significativo dopo che il Presidente Xi ha recentemente abbracciato la tecnologia blockchain e ne ha sollecitato lo sviluppo a livello nazionale in Cina. VeChain, essendo un fornitore globale di piattaforme tecnologiche blockchain con risorse significative in Cina ed Europa, sarà un diretto beneficiario di questo cambiamento rialzista da parte della seconda economia più grande del mondo.

Secondo France 24, la Cina è attualmente il 7 ° partner commerciale più grande della Francia, avendo importato beni francesi pari a $ 24,5 miliardi nel 2018. Il volume degli scambi bilaterali tra Cina e Francia ha superato i 60 miliardi di dollari, raggiungendo un record storico l’anno scorso e continuerà aumentare. I media di proprietà statale cinese Xinhua hanno anche messo in evidenza diverse categorie di esportazioni francesi che stanno assistendo a una crescita rapida, che comprende i prodotti agricoli.

Il Gruppo ASI è specializzato in logistica, catena di fornitura, soluzioni di importazione e commercio globale, fornendo applicazioni a valore aggiunto, soluzioni su misura e coprendo 180 paesi. Ora, ASI Group si unisce a VeChain e DNV GL per combinare le loro attività attuali con la tecnologia blockchain e la garanzia di terze parti per sviluppare la nuova piattaforma Foodgates. Foodgates mira a fornire una piattaforma di fiducia blockchain di livello mondiale, affidabile per acquirenti e consumatori internazionali di prodotti alimentari e bevande di fascia alta, salvaguardando la qualità e la sicurezza dei prodotti. Il 6 novembre Foodgates – piattaforma digitale B2B F&B che collega produttori francesi e acquirenti professionali cinesi – ha sottoscritto un protocollo d’intesa con la zona di libero scambio pilota Henan per dare il via alla collaborazione per importare prodotti alimentari dalla Francia alla FT

Mathieu Borgé, cofondatore di Foodgates, ha citato il presidente francese Macron, affermando che: “I sapori francesi si abbinano bene al gusto cinese”, aggiungendo “Abbiamo sviluppato una soluzione che collega il meglio dei prodotti francesi agli acquirenti cinesi. Sappiamo che la tracciabilità e l’autenticità sono essenziali quando si tratta di prodotti alimentari e bevande. La nostra piattaforma basata su blockchain ha l’obiettivo di offrire trasparenza e tracciabilità al mercato B2B franco-cinese, consentendo ai produttori francesi di accedere al grande mercato cinese in modo più rapido e sicuro. “

Le competenze Blockchain e il team di sviluppo di VeChain hanno fornito supporto tecnico completo, dal protocollo blockchain pubblico sottostante, contratti intelligenti, le API VeChain ToolChain per l’aggancio ai servizi di consulenza per i sistemi aziendali. Questo approccio agile ma orientato alle esigenze aziendali offre a VeChain enormi vantaggi competitivi nello spazio blockchain aziendale. DNV GL assicurerà che le regole della piattaforma commerciale in scala siano definite per tutti i produttori e i loro prodotti, assicurando che i dati trasparenti e coerenti siano registrati sulla blockchain pubblica di VeChainThor.

“VeChain è impegnata ad adottare la tecnologia blockchain per alimentare l’economia reale ed è stato un privilegio sviluppare congiuntamente questa soluzione di logistica e commercio intercontinentale con ASI Group e DNV GL. L’immutabilità della blockchain pubblica unita a informazioni verificabili rende questa soluzione davvero unica e offre un ulteriore livello di fiducia per i consumatori. Vediamo l’enorme potenziale di questa collaborazione, poiché i prodotti stanno raggiungendo un enorme mercato alimentare in Cina. ”Ha affermato Kevin Feng, COO di VeChain.

Alimentato da VeChain ToolChain, Foodgates offre una vasta gamma di prodotti, tra cui etichette rinomate tra cui The Concours Général Agricole Paris (CGA), Cochon Paysan, Blason Prestige, Qualité Limousine ed Label Rouge. Che vanno dalla carne di manzo e maiale Limousin di Label Rouge al vino Boisset della Borgogna , la soluzione consente agli acquirenti cinesi di acquistare eccellenti prodotti francesi con garanzia totale e trasparente sull’origine, qualità, sicurezza e tracciabilità end-to-end. Inoltre, i produttori francesi potrebbero avere un accesso diretto ed efficiente al mercato cinese, creando un ponte affidabile tra le due estremità.

La blockchain non è una “bacchetta magica” per l’industria alimentare

La tecnologia blockchain ha fatto importanti passi avanti nell’industria alimentare negli ultimi anni. Le aziende si sono impegnate a tracciare praticamente di tutto sostenendo che i ledger immutabili consentono di risparmiare tempo, denaro e aggiungono sicurezza alle supply chain. Tuttavia, alcuni esperti hanno criticato la tecnologia e individuato alcune carenze nei nuovi sistemi.

“Oggi l’anello debole della supply chain non è la blockchain o qualsiasi altra tecnologia: è l’etichetta che viene apposta sulla confezione

Noi di ROMAGNACHAIN lavoriamo per implementare il protocollo pubblico per trovare soluzioni agli attuali bug.

#blockchain #bug #VECHAIN #SUPPLYCHAIN #ROMAGNACHAIN

Rispondi