• Mer. Lug 28th, 2021

JPMorgan si prepara a offrire un fondo Bitcoin gestito: come prima del 2008?

Apr 29, 2021

Marzo 2021: la stessa banca del 2008 “SubPrime” ha presentato istanza per un “paniere di esposizione di criptovaluta” che include azioni Microstrategy, Square, PayPal, CME Group, Overstock e Silvergate Capital

NYDIG fungerebbe da fornitore di custodia
JP Morgan Chase & Co è una multinazionale americana di servizi finanziari. È una delle banche Big Four americane insieme a Bank of AmericaCitigroup e Wells Fargo, ed è la più grande banca al mondo con una capitalizzazione di mercato di oltre 420 miliardi di dollari. Dal 2017 è anche una delle più grandi società di gestione patrimoniale al mondo con 2,9 miliardi di dollari in gestione e 25,4 miliardi di dollari in custodia nel 2019. L’unità di hedge fund di JP Morgan Chase è, con 45 miliardi di dollari in gestione, il terzo hedge fund più grande al mondo.

Nel settembre 2008 acquisisce la maggior parte delle operazioni bancarie (le attività, le obbligazioni di debito garantite e i depositi bancari) di Washington Mutual Bank, la più grande Cassa di risparmio americana con sede a Seattle e soffocata dai mutui subprime, da parte del curatore fallimentare della Federal Deposit Insurance Corporation. L’acquisizione di quello che è stato uno dei più grandi fallimenti bancari della storia americana, avviene per 1,836 miliardi di dollari. L’indomani JPMorgan Chase riapre la banca. Come risultato dell’acquisizione, gli azionisti di Washington Mutual (WaMu) perdono tutto il loro capitale. Per coprire svalutazioni e perdite dovute a WaMu (una trentina di miliardi), JPMorgan Chase vende proprie azioni raccogliendo 10 miliardi di dollari. Attraverso l’acquisizione JP Morgan Chase prende il controllo di Providian Financial, un’emittente di carte di credito di Washington Mutual.

[la storia non si può dimenticare…]

Secondo quanto riferito ad aprile 2021, dopo 13 anni…., JPMorgan Chase si sta preparando a offrire un fondo bitcoin gestito attivamente ai suoi clienti privati ​​quest’anno con NYDIG che funge da fornitore di custodia. La banca non ha commentato la vicenda, spezzata per la prima volta da CoinDesk questa mattina, quindi i dettagli sono ancora nascosti, ma l’annuncio ha fatto sì che molti esperti del settore iniziassero a porsi delle domande su come funzionerebbe il fondo e su cosa sarebbe “attivo”. Anche JPMorgan ha rifiutato di commentare questa storia. In genere, un gestore di fondi o un team di gestione prende decisioni su come investire il denaro di un fondo di investimento gestito attivamente e di solito ci sono altre attività nel fondo per aiutarli a riequilibrare il portafoglio secondo quanto richiesto dal mercato.

Adam Blumberg, cofondatore di Interaxis, una società di istruzione e formazione sulle risorse digitali per consulenti finanziari e investitori, ha suggerito che la banca potrebbe definirla “attivamente” gestita per giustificare alcune delle commissioni che addebita o addebiterà.  Un fondo indicizzato S&P non costa mai molto, i gestori non devono mai fare molte ricerche, sanno esattamente quali società sono nell’S & P 500 e in quali importi.

Soddisfare la domanda di risorse digitali

L’interesse istituzionale per bitcoin ha continuato a scaldarsi quest’anno, con le istituzioni finanziarie alla ricerca di modi per soddisfare la domanda dei clienti di risorse digitali. Ad esempio, all’inizio del mese Morgan Stanley ha iniziato a offrire ai clienti l’accesso a fondi bitcoin passivamente da NYDIG e Galaxy Digital.

A marzo 2021 la multinazionale ha richiesto un paniere di esposizione di criptovaluta un che include azioni  MicroStrategy, Square, PayPal, CME Group, Overstock e Silvergate Capital. JPMorgan ritiene che quelle società siano, direttamente o indirettamente, legate alle criptovalute o ad altre risorse digitali.  Nello stesso periodo ha anche distribuito un rapporto ai clienti della banca privata (che mantengono un saldo di $ 10 milioni) secondo cui il bitcoin può essere un diversificatore di portafoglio “se dimensionato correttamente”.

Un passaggio che tutti prevedevano

Esistono diversi modi per gestire attivamente un singolo prodotto di asset per un’azienda che fornisce la gestione degli asset digitali focalizzata su shrive per investitori istituzionali, family office e persone con un patrimonio netto elevato.

I gestori di fondi possono cronometrare entrate e uscite in bitcoin, acquistando e vendendo con dollari poiché gli indicatori statistici indicano tempi opportuni. Un’altra strategia li coinvolge utilizzando strategie di opzioni per gestire statisticamente il rischio. Due Prime: coperture con acquisto di put per gestire le massime perdite possibili durante i drawdown.  Possono anche prestare bitcoin per guadagnare rendimenti extra rispetto a una strategia passiva, scambiare spot contro futures per guadagnare rendimenti extra dai premi sui futures o vendere premi di opzioni per guadagnare rendimenti extra.

E’ questo un passaggio previsto nella maturazione del campo della gestione delle risorse crittografiche?

La reputazione di fiducia [quella speculativa] di JPMorgan consentirà agli investitori di superare i loro dubbi sul bitcoin e continuerà a introdurre ulteriori investimenti nel campo. Con un mercato delle opzioni, dei futures e dei prestiti sempre più robusto per bitcoin, la capacità di gestire il rischio, guadagnare rendimenti aggiuntivi e contrastare movimenti di volatilità fuori misura attirerà una fascia più ampia di investitori.

Two Prime sta assistendo a una “grande domanda” da parte di investitori di lunga data sia in bitcoin che in ether che cercano di proteggere le proprie partecipazioni da movimenti al ribasso e acquirenti di criptovalute per la prima volta timorosi del rischio di volatilità; così come clienti di tesoreria aziendale alla ricerca di una copertura contro l’inflazione, che sono più prudenti riguardo alla loro propensione al rischio.

Da quando Two Prime ha aperto il suo fondo a investitori esterni a febbraio, ha ricevuto impegni che hanno triplicato il fondo a circa $ 100 milioni.

[non chiedeteci perché in così poco tempo il valore sul mercato è quintuplicato….]

I consulenti finanziari della cryptoeconomia dimostrano oggi che hanno sempre più clienti che chiedono informazioni su come investire in bitcoin. Sono gli stessi consulenti, che possano effettivamente consigliarlo o meno, che oggi vogliono imparare perché i loro clienti li stressano. Quindi deve essere lo stesso per i clienti privati ​​di JPMorgan. E quando sapranno come e cosa rispondere saremo arrivati ai 21 milioni previsti….?

#BITOCIN #JPMORGAN #SPECULAZIONE #DUEPRIME

Fabrizio Fantini

Innovatore olonico per la creazione di imprese intelligenti abilitante un ecosistema biolonico