" /> La BRI cinese in atto - INTEROPERABILITY BLOCKCHAIN CENTER
  • Ven. Nov 27th, 2020

INTEROPERABILITY BLOCKCHAIN CENTER

#INNOVAZIONE #COCREAZIONE #OLARCHIE

Infrastruttura Blockchain cinese per estendere la portata globale con sei catene pubbliche

Perchè in Cina hanno un Piano Cinese e noi in Italia non abbiamo ancora i decreti attuativi, e siamo costretti ad utilizzare smart contract creati all’estero?

La BRI cinese è in atto.

La rete di servizi basata su Blockchain (BSN) della Cina si è integrata con sei catene pubbliche tra cui Tezos, NEO, Nervos, EOS, IRISnet ed Ethereum. Gli sviluppatori su queste sei blockchain saranno in grado di costruire dapps ed eseguire nodi usando l’archiviazione dei dati e la larghezza di banda dai data center all’estero di BSN a partire dal 10 agosto. Questo fa parte del piano cinese di essere l’unico e unico fornitore di infrastrutture per le aziende blockchain di tutto il mondo. Gli utenti globali avranno accesso alle catene di imprese e ai dati finanziari della Cina attraverso la struttura cross-chain della rete e la partnership con China UnionPay. Un’infrastruttura blockchain supportata dal governo cinese aprirà i suoi servizi agli sviluppatori di applicazioni decentralizzate (dapp) su scala globale il 10 agosto.  La mossa fa parte del piano cinese di essere l’unico e unico fornitore di infrastrutture per le aziende blockchain in tutto il mondo. Tale sforzo assomiglia all’aggressiva espansione internazionale del Paese in altre importanti tecnologie emergenti come il 5G e l’intelligenza artificiale.  Questa espansione globale è notevole, dato che i tentativi della Cina di guidare altre tecnologie sono stati interrotti. L’amministrazione Trump ha  emesso  una nuova norma a maggio per impedire al conglomerato tecnologico cinese Huawei, leader nella tecnologia 5G, e ai suoi fornitori di utilizzare la tecnologia e il software degli Stati Uniti. Il Regno Unito ha anche escluso Huawei dalle sue reti 5G.

Eppure le ambizioni globali della blockchain cinese sono state una vela fluida.

La versione globale di Blockchain-Based Services Network (BSN) ha integrato isuoi data center con sei principali blockchain decentralizzate: Tezos, NEO, Nervos, IRISnet di Cosmos, Ethereum ed EOS. Gli sviluppatori di queste catene pubbliche possono eseguire nodi e applicazioni utilizzando l’archiviazione dei dati, la larghezza di banda e altre risorse fornite da BSN. 

Le catene pubbliche potrebbero trarre vantaggio dai servizi economici di BSN, dall’interoperabilità con altre blockchain aziendali cinesi e dall’accesso ai dati finanziari di China UnionPay, che altrimenti sarebbe difficile da ottenere e elaborare per le società blockchain con sede all’estero.

“La mossa è una pietra miliare in quanto BSN è la prima infrastruttura blockchain sostenuta dallo stato che sta raggiungendo le comunità di sviluppatori al di fuori della Cina integrandosi con le principali catene pubbliche”, ha affermato Yifan He, CEO di Beijing Red Date Technology, una delle società fondatrici di BSN. 

Maggiori dettagli li trovate all’interno del piano cinese per potenziare l’adozione globale della Blockchain Il progetto di infrastruttura blockchain a livello nazionale è stato lanciato ad aprile. È guidato dallo State Information Center of China (SIC) e supportato dai conglomerati tecnologici statali China Mobile e China UnionPay e Red Date, che progettano il framework tecnico di BSN. 

La SIC è un’istituzione pubblica della National Development and Reform Commission (NDRC), la più alta agenzia di pianificazione economica del governo cinese. L’istituzione è stata uno dei principali architetti dietro le politiche nazionali di sicurezza delle informazioni in Cina e monitora ed elabora i dati macroeconomici per i politici.  I sei progetti blockchain sono il primo gruppo di blockchain pubblici decentralizzati di BSN a essere eseguito sulla rete attraverso i suoi tre data center a Parigi, San Francisco e Hong Kong. 

“Abbiamo preso molte riflessioni su chi sarebbero le prime catene pubbliche ad essere integrate”, ha detto. “Oltre a Ethereum ed EOS che abbiamo divulgato ad aprile, abbiamo deciso di includere un’altra catena pubblica internazionale Tezos e due importanti progetti di origine cinese NEO e Nervos.”   

BSN mira a integrare più di 10 catene pubbliche entro la fine di quest’anno in base alla base di utenti, al background tecnico e ai prodotti, ha affermato. 

Servizi cloud per blockchain

Guoning Lü, co-fondatore di Nervos, ha affermato che BSN può supportare un servizio di infrastruttura su misura per gli sviluppatori blockchain, osservando che i progetti devono essere in grado di eseguire nodi su tale infrastruttura per funzionare.

“In sostanza, le aziende blockchain stanno utilizzando servizi Internet standardizzati da BSN invece di adattare i propri quadri tecnici per utilizzare tali servizi”, ha affermato Lü.  L’ambiente di sviluppo standardizzato potrebbe far risparmiare molto tempo e denaro agli sviluppatori dalla costruzione di cose da zero, ha detto Lü. 

“Ad esempio, i nodi di convalida richiedono un livello elevato di protezione della sicurezza per impedire loro di attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) (uno dei più comuni attacchi informatici che rendono una rete non disponibile per i suoi utenti)”, Harriet Cao, co-fondatore della Fondazione IRISnet, ha ribadito.

BSN nasconderà le complessità di queste funzionalità di sicurezza nel suo supporto operativo. In futuro, uno sviluppatore può utilizzare BSN per eseguire un nodo come le persone usano i servizi cloud e gli sviluppatori possono semplicemente cercare il nome della blockchain e conservare le proprie chiavi private per creare dapps o eseguire un nodo, ha detto Cao. 

Gli sviluppatori potranno usufruire di servizi gratuiti su BSN se hanno meno di 2.000 richieste di connessione giornaliere ai nodi BSN. Yifan di Red Date Technology afferma che BSN sarà molto più conveniente e stabile rispetto ad altre reti per sviluppatori dapp. 

Esistono nodi gratuiti per i progetti blockchain ma tendono a essere instabili e difficili da tracciare una volta che un dapp perde connessioni ai nodi. Molte dapps acquistano servizi da Amazon Web Services (AWS) e costruiscono i propri nodi nei data center. 

Oggi per per un singolo nodo su una rete come Alibaba Cloud, gli sviluppatori pagano decine di migliaia di dollari all’anno più il costo delle risorse umane per mantenere il nodo. Al contrario, BSN addebiterà solo diverse centinaia di dollari per le risorse annuali e i servizi operativi necessari per eseguire i nodi. Mentre ci sono solo sei catene pubbliche, gli utenti avranno più di una dozzina di opzioni per connettersi con i nodi di BSN. 

Tutte e sei le catene avranno nodi assegnati rispettivamente alla loro mainnet e testnet, dove gli sviluppatori possono prima eseguire le loro applicazioni su reti di test e trovare potenziali problemi per garantire un’esperienza senza attriti sulle loro reti principali. 

Mentre tutte le catene saranno in grado di essere collegate ai nodi tramite le loro interfacce di programmazione delle applicazioni native (API), gli sviluppatori Ethereum ed EOS possono optare per i servizi API forniti da una società di middleware blockchain di terze parti dfuse.  Per Ethereum ed EOS, ci saranno nodi mainnet, nodi testnet e nodi dfuse con la propria speciale infrastruttura API collegata ai nodi.

“Sebbene dfuse possa offrire connessioni più rapide e convenienti con i nodi su BSN, ci assicuriamo che gli sviluppatori con problemi di privacy possano comunque optare per API native”, ha affermato. 

Per saperne di più: In che modo Chainlink e Cosmos si adattano alla grande iniziativa Blockchain cinese dfuse, fondata nel 2018, è una società con sede a Toronto, in Canada, che ha iniziato fornendo servizi API alle applicazioni basate su EOS. Successivamente si è ramificato per progetti su Ethereum.  

“Uno dei motivi principali per cui BSN ci ha scelto è che siamo molto scalabili”, ha dichiarato Alexandre Bourget, co-fondatrice di Dfuse e Chief Technology Officer. “Dfuse è stato costruito e sottoposto a stress test su catene pubbliche che elaborano 5.000 transazioni sostenute / 10.000 scoppiate al secondo, ed è pronto a supportare i prossimi 10x e 100x nella crescita del settore”. La società è stata finanziata da Multicoin Capital e Intel Capital, che è il braccio di investimento di Intel Corporation. 

Una rete, due sistemi

Gli sviluppatori possono creare dapps nelle sei catene pubbliche nella versione globale di BSN. Gli utenti domestici nella Cina continentale, tuttavia, hanno accesso solo alle blockchain aziendali a causa delle restrizioni del governo cinese sulle catene pubbliche decentralizzate che tendono ad avere token.

“Il governo e i regolatori cinesi sono molto cauti riguardo alle catene pubbliche decentralizzate e cercano di non essere coinvolti in qualcosa di collegato a una blockchain pubblica”, ha affermato Hongfei Da, fondatore di NEO. “È interessante vedere che BSN, che ha un chiaro scopo commerciale ed è supportato da entità con background governativo, sostiene tali progetti”. 

“È come ByteDance dietro TikTok”, ha detto Da. “La versione internazionale dell’app non è necessariamente conforme alla normativa cinese, ma alle normative locali dei paesi [dove] viene utilizzata. BSN riflette un approccio pragmatico comune affinché le aziende cinesi diventino globali. ” 

BSN può servire come modo per le aziende blockchain non cinesi di attingere alla comunità blockchain cinese.  Gli sviluppatori al di fuori della Cina possono ora utilizzare molte delle principali blockchain aziendali cinesi per costruire i loro dapps, come la catena di consorzi di Tencent FISCO-BISCO utilizzata per la sua banca virtuale WeBank, secondo He. 

“Siamo entusiasti del fatto che Tezos si unisca a una coorte di blockchain pubbliche che forniranno il livello base per le aziende e gli sviluppatori di software che sviluppano applicazioni basate su blockchain in Cina e nel mondo”, ha affermato Hubertus Thonhauser, presidente del Consiglio della Fondazione Tezos. “La partecipazione al BSN è un importante passo avanti nel percorso verso l’adozione istituzionale su larga scala per il progetto Tezos.” 

La Belt and Road Initiative – BRI – precedentemente nota come One Belt One Road (OBOR) è una  strategia di  sviluppo delle  infrastrutture globali adottata dal governo cinese nel 2013 per investire in quasi 70 paesi e organizzazioni internazionali. E ‘considerato un elemento centrale della politica estera Partito Comunista Cinese.

Xi Jinping inizialmente aveva annunciato la strategia durante le visite ufficiali in Indonesia e Kazakistan nel 2013, in quella che viene definita “Cintura”, le rotte terrestri per il trasporto su strada e ferrovia, chiamata ” Cintura economica della via della seta “; mentre “strada” si riferisce alle rotte marittime o alla via della seta marittima del 21 ° secolo . È stato incorporato nella Costituzione della Repubblica popolare cinese nel 2017. 

Il governo cinese chiama l’iniziativa “un’offerta per migliorare la connettività regionale e abbracciare un futuro più luminoso”. Alcuni osservatori lo vedono come un piano per il dominio del mondo cinese attraverso una rete commerciale globale incentrata sulla Cina . Il progetto ha una data di completamento prevista per il 2049, che coincide con il centenario della Repubblica popolare cinese .

Secondo il filantropo miliardario George Soros , “All’inizio del 2018, la Cina e il Pakistan hanno annunciato piani grandiosi di cooperazione militare. Alla fine dell’anno, il Pakistan era in una profonda crisi finanziaria. Ma una cosa è diventata evidente: la Cina intende utilizzare il Iniziativa Belt and Road anche per scopi militari. ” Noi non sappiamo quale sia il vero obiettivo della politica estera della Cina, ma forse qualche risposta al quesito sullo “stile cinese” di far adottare nuove infrastrutture tecnologiche basate su tecnologie DLT straniere potremmo trovarle incontrando i fautori del Decreto Delegato Blockchain della Repubblica di San Marino e il Signor Sergio Mottola. Il 2021 è dietro l’angolo.

#BRIcinese #WECHAIN #CHAINLINK #BLOCKCHAIN #HUAWEI #5G

Fabrizio Fantini

Innovatore olonico per la creazione di imprese intelligenti abilitante un ecosistema biolonico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *