" /> la blockchain cooperativa - INTEROPERABILITY BLOCKCHAIN CENTER
  • Lun. Nov 30th, 2020

INTEROPERABILITY BLOCKCHAIN CENTER

#INNOVAZIONE #COCREAZIONE #OLARCHIE

[pl_row] [pl_col col=12] [pl_text]

L’applicazione della blockchain che andremo a proporre almeno inizialmente consiste nello sviluppo di smart-contracts per la rete Ethereum. Una rete blockchain estremamente vasta e diffusa dove i dati sarebbero molto più sicuri ed in pratica immodificabili.

Si tratterebbe quindi di una blockchain pubblica, in quanto sviluppare una blockchain privata con un numero iniziale molto limitato di nodi offre meno garanzie per la corretta conservazione dei dati. Infatti le transazioni vengono validate da questo sistema attraverso la rete peer-to-peer di nodi dislocati per il pianeta che in maniera anonima processano le transazioni attraverso i loro server collegati (utilizzando il sistema crittografico delle 2 chiavi pubblica/privata), ricevendo in cambio “ricompense” in criptomonete. Per quanto riguarda il costo delle singole transazioni, questo sarebbe da pagare in criptovaluta interna alla blockchain (in questo caso ETH).

A questo proposito, al momento, stiamo studiando alcune possibili soluzioni tecniche per limitare al massimo il costo delle singole transazioni, ad esempio accorpando in un’unica transazione tutti i prodotti appartenenti allo stesso lotto e facendo poi corrispondere ai diversi codici riportati sulle singole confezioni del lotto le stesse informazioni rispetto alla transazione comune.

Lo statuto e le regole etiche della cooperativa saranno il cardine fondamentale per far sì che le prerogative di trasparenza e democrazia della tecnologia blockchain si riflettano sulla cooperativa in un mutuo scambio. In secondo luogo parimenti vi sarà necessità di una piena corrispondenza tra il dato digitale (transazione blockchain) ed il dato reale (effettiva consegna di merce proveniente dal luogo indicato prodotta nel modo indicato). A far fronte a questo ci saranno i controlli sul flusso dati ed i controlli a campione sulle transazioni effettuati da soci stessi della cooperativa.

Va inoltre data importanza ad alcuni punti fondamentali: la blockchain così come la cooperativa saranno ovviamente decentralizzate dove ogni socio avrà pari diritti e potere all’interno di una vera struttura democratica. Tuttavia così come la cooperativa nell’ambito dei procedimenti indicati da statuto e regolamenti interni indicherà taluni soggetti con particolari compiti e funzioni specifiche, allo stesso modo faranno i nodi interni alla rete blockchain della cooperativa.

Infatti periodicamente verranno designati alcuni nodi con funzionalità ampliate rispetto agli altri nodi, tuttavia le loro competenze nella blockchain digitale verranno designate dalle decisioni prese dalla cooperativa in sede democratica.

La nostra idea di blockchain è quella dell’utilizzo della tecnologia per realizzare una cooperativa 4.0 basata sulla fiducia e sulla validazione delle azioni delle persone e delle macchine che saranno utilizzate per questo progetto Human to Human.

[/pl_text] [/pl_col] [/pl_row]

Fabrizio Fantini

Innovatore olonico per la creazione di imprese intelligenti abilitante un ecosistema biolonico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *