• Ven. Gen 28th, 2022

VELAS E FERRARI: SPONSOR NFT DEL WEB 3.0

Gen 10, 2022

La scuderia Ferrari ha stretto una partnership per la prossima stagione con Velas Network, gruppo operante nel settore delle

blockchain e degli NFT. Velas è una società con sede in Svizzera, orientata alla creazione e integrazione di prodotti e servizi

tecnologici e guidata da un team di ingegneri, crittografi, ricercatori e matematici.

L’accordo pluriennale, si legge in una nota ufficiale, prevede la creazione di contenuti digitali esclusivi per i tifosi della Scuderia.

Inoltre, Velas sarà Title Sponsor della Ferrari Esports Series, la serie monomarca on line del Cavallino Rampante, e del team di

Esports che competerà nella F1 Esports Series, il campionato ufficiale digitale cui partecipano tutti i team iscritti al FIA Formula

World Championship.

Mattia Binotto, General Manager e Team Principal, Scuderia Ferrari, commenta: «Siamo lieti di iniziare questa collaborazione con Velas Network AG, una società che fa di innovazione e prestazione il tratto distintivo di prodotti e servizi tecnologicamente all’avanguardia: sono tutti valori che ci accomunano e che ci hanno portato a scegliere Velas come uno dei nostri Premium Partner».

Farhad Shagulyamov, CEO e co-fondatore di Velas Network AG, ha invece commentato: «Dopo aver costruito la blockchain della prossima generazione, che dedica particolare attenzione alla prestazione e alla sostenibilità, era naturale collaborare con un’altra icona dell’eccellenza come Ferrari. Velas ha introdotto una serie di tecnologie innovative nel mondo delle blockchain e dei suoi derivati che ora saranno messe in vetrina grazie alla presenza al vertice dell’automobilismo sportivo».

Velas è la prima blockchain del meccanismo della catena ibrida EVM/eBPF più veloce, che consente di costruire applicazioni

decentralizzate e contratti intelligenti sulla sua rete principale e consente la scalabilità delle transazioni, essendo in grado di

convalidare fino a 50.000+ transazioni al secondo.

Velas risolve il trilemma blockchain costruendo sicuro, interoperabile ed estremamente scalabile.

Tutte le piattaforme blockchain possono essere considerate come i principali concorrenti di Velas: Ethereum, TRON, EOS, Cardano, NEO, Steem, Klaytn, TomoChain, IOST, ICON, ecc.

Inoltre, Velas Ecosystem include prodotti come Velasphere che forniscono agli utenti lo storage distribuito dei dati

( concorrenti – Filecoin, Storj, Sia, etc) e Distributed Cloud Computing

(concorrenti – Golem, iExec, SingularityNET, etc).

Inoltre, Velas sta creando un servizio di condivisione e streaming video decentralizzato,

il che significa che piattaforme come YouTube, Vimeo, Livepeer, LBRY, D.Tube e altre sono anche concorrenti Velas

BitOrbit – è un social media di nuova generazione che ha un sistema migliore (social media decentralizzato),

in modo che gli utenti possano mantenere la loro libertà di opinione in modo responsabile.

La filosofia che utilizza nel presentare un sistema come questo è “La proprietà dei dati personali appartiene a ciascun utente,

il potere basato sulla comunità e quasi nessuna decisione autoritaria unilaterale”. BitOrbit è composto da 3 moduli, Account ,

Chat e Contenuti .

Velas Ecosystem è una rete globale composta dal meccanismo Velas Fastest EVM/eBPF Hybrid Chain nel suo core, token VLX

come significato di valore all’interno della rete e prodotti Velas che per ora sono Velas Account e BitOrbit

Velas Network ha lanciato Mainnet nel febbraio 2020.

Velas Native Wallet è un prodotto di Velas che è stato aggiornato al sistema Blockchain compatibile con Solana.

Presenta vantaggi in termini di velocità e convenienza rispetto ai concorrenti. E serviva anche per lo staking

VLX è una moneta di utilità utilizzata nell’ecosistema Velas. VLX può essere utilizzato in tre modi:

1) Gli utenti possono puntare su VLX e ricevere premi per la convalida del blocco;

2) Gli utenti possono accedere o pagare servizi all’interno dell’ecosistema Velas come BitOrbit;

3) Come con qualsiasi criptovaluta, gli utenti possono fare trading con VLX o trattarlo come un investimento.

Lo staking in Velas è infatti staking delegato, il che significa che gli utenti delegano i loro token al nodo di loro scelta.

Tuttavia, gli utenti possono scegliere il nodo solo nel caso in cui lo staking avvenga su Velas Wallet, nel caso di Exchange,

gli utenti non hanno la possibilità di scegliere il nodo.

I validatori possono impostare una commissione nel protocollo.


Questa percentuale è il taglio proporzionale che i validatori ricevono dalla partecipazione delegata per la gestione

dell’infrastruttura del nodo per conto dei titolari di token.

Una commissione / commissione del 100% significa che ottieni lo 0% dei tuoi guadagni sul tuo VLX in staking.

Per diventare un Validator, devi prima installare un nodo e poi metterlo in staking.

L’importo totale della puntata di un candidato nel proprio pool non può essere inferiore alla puntata minima del candidato (1 VLX).

Dopo aver creato un nuovo Validatore, il candidato può essere selezionato come Validatore all’inizio della successiva epoca

di staking e inizia a ricevere i premi.

Chiunque può contribuire in qualsiasi modo desideri: cercare bug nel portafoglio, fare proposte per aumentare la sicurezza

del sistema, diventare un membro di Distributed File Service (affittare la tua memoria), cercare violazioni della sicurezza,

contribuire allo sviluppo della comunità.

BENVENUTI NELLA BLOCKCHAIN 3.0

#INTEROPERABILITY #VELASNETWORK #FERRARI #2022 #MASSADOPTION

Fabrizio Fantini

Innovatore olonico per la creazione di imprese intelligenti abilitante un ecosistema biolonico

Articoli correlati